Nuova pagina 1
Giancarlo Serafino - Poesie sociali e civili

Edizioni CFR - 2011 - pp. 72     € 10,00             

 

[...]

Il lettore cerchi invece un carattere forte, la pressante proposta di tematiche scomode, l’interrogativo irrequieto e problematico.  Vi cerchi non i paesaggi incantati ma i paesaggi della realtà che accompagnano la nostra esistenza, anche quando volgiamo lo sguardo altrove e non vogliamo o possiamo vederla, questa realtà. Cerchi l’argomento scomodo pescato pari pari dalla cronaca e trasfigurato dalla domanda di senso, dal bulino della lingua che intacca e corrode, cerchi la denuncia, l’insight, la consapevolezza che la ricerca di felicità ha reso la società civile dura e insensibile, impoetica, disumana. Cerchi il tentativo della poesia di rendersi coscienza, voce collettiva, tramite fra l’umano e l’oltre-umano, nella ricerca di una identità perduta fra le chiacchiere della cultura di cultura, della poesia di poesia, senza più aderenza alcuna con la sofferenza dell’Essere e il suo abbandono a se stesso.

(dalla Prefazione di Gianmario Lucini)

 Hit Counter