Poeti e poetiche 2

Gianmario Lucini

Cattivo maestro libro

 

ISBN 978-88-897224-87-7

Edizioni CFR - 2012 - pp. 40, € 7    - Richiedere a gianmariolucini@gmail.com

 

 

 

Il saggio, il cui titolo si rifà a una nota pubblicazione di Karl Raimund Popper, Cattiva maestra televisione (Marsilio, 2002), è strutturato in due parti di una ventina di pagine ciascuna. Nella prima parte l'autore prende in considerazioni gli aspetti che caratterizzano oggi l'offerta di cultura per mezzo di libri, sia della piccola e media editoria che della grande editoria e cerca di riassumere le motivazioni che, tutte insieme, contribuiscono a connotare l'offerta culturale italiana con un profilo caratterizzato da scarse punte di eccellenza e troppo ampie sacche di mediocrità. L'autore attribuisce questo risultato a un'assenza di politiche culturali serie, sia della piccola che della grande editoria, senza prendere in esame o ipotizzare un intervento pubblico dello Stato (e anzi, non auspicandolo).

 

Nella seconda parte del saggio l'autore (che è anche un piccolo editore) prendendo di petto la nota questione del "pagare per pubblicare", avanza alcune proposte che, a suo modo di vedere, potrebbero cambiare la qualità della produzione dei piccoli editori, consentendo nello stesso tempo di migliorare anche le loro entrate economiche (la poca disponibilità di danaro da investire è infatti la principale causa di una mancanza di iniziativa seria e incisiva da parte della piccola editoria). Tali proposte si incentrano su un punto principale, che è quello di mettere insieme le poche risorse disponibili e frammentate per dare corpo ad alcune semplici iniziative a vantaggio anche economico di tutti (quantificato con esempi numerici) e, nello stesso tempo migliorare la qualità delle opere edite, consentendo di far emergere tematiche ed autori di valore. L'autore non si nasconde però il suo scetticismo rispetto alle sue stesse proposte, ravvisando l'alto grado di individualismo che connota la nostra editoria e la mancanza di una mentalità e di una cultura manageriale capace di collaborare più che di competere. Il suo punto di vista ha però il merito di indicare una via percorribile che non passi dalla solita pretesa che lo Stato debba spendere dei soldi e assistenza anche in questo settore senza che gli interessati stessi provino, almeno, ad assistersi da soli.

 

 

Dello stesso autore, nel catalogo CFR, per la poesia: A futura memoria,  Il disgusto,  Monologo del dittatore,  Ballata avvelenata,  Poemetti del dito, bestiario e altre confessioni Krisis,   Canto dei bambini perduti Per il bosco, Memorie del sottobosco, Hybris

Per la saggistica: Editore impostore Ipotesi sulla nascita della poesia Cattivo maestro libro, Pensiero poetico e critica integrale dell'arte

 

Hit Counter