Gianmario Lucini

Donato Di Poce

Guardare non è vedere

 

ISBN 978-88-897224-57-0

Edizioni CFR - 2012 - pp. 40,  € 7,00    

 

Intenti formativi e non soltanto estetici in questo conciso quaderno di Donato Di Poce, fotografo e poeta milanese nato a Sora (FR).

Più che "spiegare" i segreti della fotografia, l'autore cerca di suscitare l'empatia del lettore per l'arte fotografica illustrando, attraverso concisi aforismi, l'atteggiamento mentale del fotografo dinnanzi al suo soggetto e sfatando anche alcuni luoghi comuni che banalizzano l'arte della fotografia e coi fa capire che dietro un clic ben riuscito ci stanno anni e anni di preparazione teorica, di riflessione, di pratica (a parte i casi di "fortuna del principiante", che però sono ben distribuiti in tutte le arti).

Il quaderno è utile anche come strumento di formazione e auto-formazione (e appunto come tale è stato pensato), perché offre ai docenti dei nodi problematici su cui impostare un ragionamento e anche una pratica, mentre offre ai discenti un ampio materiale di riflessione per capire se stessi, il loro "clic" e l'impensabile "che sta dietro" (nincoscio, gusto, storia personale, sensibilità, paure, ecc.).

L'immagine diventa, allora, un mezzo per allargare gli orizzonti mentali, per cogliere l'essenza dell'attimo e modo per esprimere una verità complessa che soltanto l'immagine può esprimere in un modo così immediato e conciso.

Nota su Aforisticamente.com http://aforisticamente.com/2012/08/30/donato-di-poce-fotoaforismi/

Hit Counter