AA.VV.- Poeti e poetiche

 

ISBN 978-88-97224-47-1

Edizioni CFR - 2012 - pp. 192, € 15,00                 

 

 

[...] Gli artisti che il lettore trova in questo volume, sono in parte noti e in parte poco conosciuti. Vi sono casi di artisti ancora giovani, vi sono casi di artisti di lungo corso, ma tutti hanno apprezzate pubblicazioni alle spalle. Sia gli uni che gli altri possono essere più o meno conosciuti al pubblico: la notorietà di un poeta non è proporzionale alla sua bravura ma a una infinita serie di variabili esterne al processo di creazione. Non ho pertanto adottato, nella mia scelta, un criterio particolare, anche perché la scelta di inserire o no un nominativo, nel caso di questo volume, passa spesso attraverso una personale conoscenza dell’artista e inoltre deve, per ovvi motivi, essere condivisa dagli interessati.

Ma soprattutto vorrei sottolineare che l’obiettivo di questa opera è quello di additare una serie di diverse poetiche che circolano nella nostra cultura, non quello di presentare ai lettori alcuni poeti: se questo fosse l’obiettivo, il libro sarebbe inutile, perché dovrebbe essere pensato in un altro modo. Ho insomma l’ambizione di presentare al lettore, alcuni diversi modi di “vedere il mondo” nella poesia italiana contemporanea e, insieme, fornire alcune chiavi di lettura per l’opera di questi ma anche di altri autori, che esprimono poetiche simili a queste. In un successivo volume (o forse più di uno) cercherò di ampliare questo elenco e di presentare altre poetiche.

[...] Ma l’intento di questo libro è, anche, quello di consentire al lettore di costruirsi una mappa, una piccola mappa che egli stesso poi, nel tempo, completerà, consentendogli nel contempo di allenare quello sguardo critico e quella attenzione sbilanciata verso il ”pensiero poetico” che qui voglio proporre, in spirito anche polemico con la critica che troppo si sofferma sugli aspetti tecnici, sulla struttura dei testi, sulla bravura di “mestiere” – che, sì, sono molto importanti, ma non lo sono quanto il “pensiero” dell’artista, il suo sguardo sul mondo, perché quelli sono gli aspetti che sono il cuore della sua proposta, della sua “intenzione” comunicativa. Infatti, le questioni tecniche riguardano una ristretta schiera di lettori, che per la maggior parte coincidono con i critici: al semplice lettore, che nella poesia “cerca” qualcosa che lo riguardi, poco interessano questi aspetti, che invece sollevano, nel campo della critica, vere e proprie guerre di religione, con tanto di morti e di feriti.

[...] Ogni poeta ha poi inserito, su mia richiesta, una silloge di 6 / 12 testi, in modo che il lettore possa subito rendersi conto della scrittura di un certo autore e decidere, se vuole, di approfondirne la conoscenza leggendo altre opere. Di conseguenza, è stata inserita anche una bibliografia con i riferimenti editoriali; ovviamente le opere meno recenti, saranno reperibili con maggiore difficoltà o addirittura irreperibili, ma almeno quelle recenti si possono ordinare su Internet o tramite il proprio libraio.

Hit Counter